Tu sei qui: Home navigazione Calendario ricorrenze Febbraio

Febbraio

Calendario delle ricorrenze della Famiglia Salesiana

FEBBRAIO

 

7 Febbraio:

Pio ixla Famiglia Salesiana ricorda il Beato Pio IX. Fu il Papa di Don Bosco dal quale ebbe l’approvazione della Congregazione Salesiana, dell’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice, della Associazione dei Salesiani Cooperatori. Più volte chiese consiglio a Don Bosco in difficili situazioni della Chiesa. Fu Pio IX a definire il dogma della Immacolata Concezione e a indire il Concilio Vaticano I nel 1869. Del Papa don Bosco diceva: “Sono disposto ad affrontare qualsiasi fatica quando si tratta dal Papato e della Chiesa”. E trasmise questo atteggiamento ai suoi salesiani. Morì il 7 febbraio 1878, dopo 32 anni di pontificato.

Continua diletto figlio la cura che hai dei giovani poveri, a gloria di Dio e ad utilità della Chiesa…Dio custodisca te i tuoi giovani nella sua pace, vi difenda con il suo santo braccio. (Dalle Lettere di Pio IX a Don Bosco).

 

9 Febbraio:

Eusebia Palomino Yenes.la Famiglia Salesiana ricorda la Beata Eusebia Palomino Yenes. Nasce a Cantalpino (Salamanca,Spagna) nel 1899 in un famiglia assai povera, ma ricca di fede. La sua vita fu segnata da faticose giornate di lavoro. Superando tante difficoltà, a 25 anni realizzò il sogno di diventare suora tra le Figlie di Maria Ausiliatrice. Svolge le attività che le vengono assegnate nella casa si Valverde del Camino, con fedeltà e tanta gioia. Nell’Oratorio diventa l’amica e la confidente non solo delle piccole bimbe, ma anche di giovani, adulti, genitori. Diffonde la grande devozione alla Madonna. Nel 1931, alla vigilia della rivoluzione, Sr Eusebia si offre vittima per la salvezza dei fratelli della Spagna e del mondo. Vive tre anni di indicibile sofferenze, con lo sguardo sereno al paradiso dove l’attende Gesù e la sua santissima Madre. Muore il 10 febbraio 1935.

Sento nel mio cuore un tale desiderio di farmi santa che non riesco a sottrarmi ad esso…L’incontro con Gesù nell’Eucaristia è per me un momento di grande felicità (Dalla Autobiografia di sr Eusebia)

 

25 Febbraio:

Versiglia e Callistola Famiglia Salesiana celebra la festa dei Santi martiri salesiani Luigi Versiglia, vescovo, e Callisto Caravario, sacerdote. Luigi Versiglia nasce a Oliva Gessi (Pavia) nel 1873. Diventa salesiano e sacerdote. Guida la prima spedizione missionaria in Cina nel 1918. Nel 1921 è ordinato vescovo di Shiu Chow. Attento agli anziani e malati, saggio formatore dei catechisti, vive in una grande intimità con il Signore. Callisto Caravario nasce a Cuorgné (Torino) nel 1903. Divenuto salesiano, nel 1924 parte come missionario in Cina. A Shiu Chow Mons. Versiglia lo ordina sacerdote, affidandogli la missione di Linchow dove si fa amare da ragazzi e famiglia, per la sua dolce e saggia fermezza. Nel febbraio 1930 Mons.Versiglia e Don Caravario, durante una visita pastorale alla missione, vengono assaliti dai pirati bolscevichi che tentano di catturare le tre giovani catechiste che si trovano sulla barca con i missionari. Il vescovo e don Caravario lo impediscono con tutte le loro forze per difendere la loro vita e la loro virtù. Vengono trascinati nel bosco, picchiati a forza e fucilati, presso il fiume di Lin Chow. Era il 25 febbraio 1930.

Un missionario che non sia unito a Dio è un canale che si stacca dalla sorgente (Dagli Appunti di Mons.Versiglia)

Azioni sul documento

Centro di spiritualità "La Casetta" Via Don Bosco 19 - 10020 - S.Giovanni di Riva presso Chieri (TO)